WordPress Plugin: Simple Multi Language

Vi segnalo un altro plugin per gestire i vostri articoli in più lingue.

Se il Global Translator Plugin di cui abbiamo parlato nei giorni scorsi si appoggia sulla traduzione automatica di Google, il Simple Multi Language che vi presento oggi si basa su un criterio del tutto diverso.

In questo caso siete voi a dover scrivere il testo nelle diverse lingue, delimitandolo con il tag [lang][/lang] (per esempio [eng][/eng] per l’inglese).

In questo modo avete il pieno controllo su quanto i visitatori di lingua inglese, per restare all’esempio, leggeranno.

I nostri visitatori a questo punto potranno scegliere tra i diversi linguaggi proposti cliccando sulle bandierine che appariranno in testa al post… facile no?

link: g.loB – Simple Multi Language Plugin

9 commenti:

  1. Bella segnalazione, come sempre.
    Senti me…
    Siccome io non ne ho il tempo (anche se vorrei approfondire) che ne diresti di fare un bell’articolo di confronto tra i vari plugin per rendere WordPress m ultilingua?
    Tiop questo, Polyglot, Jlanguage, Gengo, Qtranslate, ecc.
    Attendo speranzoso, mi raccomando!
    😉

  2. @DoZ: eh eh… ne ho uno in “bozza” da mesi… 😉
    Appena riesco a riprenderlo in mano, verifico che quello che avevo scritto sia ancora valido, aggiungo quanlche novità e pubblico…

    Se hai qualche segnalazione da farmi, anche solo di plugin da “verificare” hai qualche giorno di tempo 😉

    Stef

  3. Beh, quelli che ti ho detto… non mi pare di conoscerne altri.
    Comunque, dalla mia esperienza, a parte la possibilità più o meno “evoluta” di poter scrivere articoli in differenti lingua, i problemi li ho trovati nell’integrazione col resto dei vari temi.
    Es.: multilingua nei titoli dei widget, nei tag title delle immagini, e cose del genere.
    Se riesci a trovare un plugin comprende ‘ste robe sei sempre + mitico!
    😉

  4. Ho scovato un altro plugin per i blog multilingua: xLanguage.
    Altra dritta: considera anche di valutare la compatibilità con le ultime versioni di WP.
    Mi raccomando: aspettiamo (io!) il tuo articolo!!
    😉 😉

  5. Qui c’è sempre il solito problema di sempre,ovvero: Come lo visualizzo sul sito?
    E davverro esilarante si,cioè nessuno lo dice mai asd.
    Kissà questa volta riesco FINALMNTE a vederlo,sarebbè il primo plug-in ,un record propio!
    Da quando uso WordPress mi sono ormai convinto che è veramente fatto male,mi serviva un blog per la rassenga stampa,si è rivelato CMS di basso livello,la gestione fa paura,nn so come facciate.
    in pratica ogni cosa va modificata nei file PHP,a questo punto è pure inutile,faccio prima a creare un sito in HTML…

Rispondi