Enzo Biagi e il successo di un blog

Questo post nasce da una intervista ad Enzo Biagi che ho visto l’altra sera. Penso che la “lezione” di Biagi possa essere molto utile per il successo di un blog .

Image Dall’intervista emergeva chiaramente la costante attenzione di Enzo Biagi per i lettori e per i fatti, un atteggiamento che ne ha in definitiva decretato il successo come giornalista.

Lo stesso atteggiamento può essere la chiave di successo del tuo blog. Metti i tuoi lettori al centro, e quando scrivi pensa ai loro bisogni: “di questo argomento cosa vorrebbero sapere?”, “come posso rendere immediata la comprensione di questa idea?” e così via…

In un periodo in cui si fa un gran parlare di “internet marketing “, bisogna fare attenzione: non si tratta di “confezionare” i tuoi testi in un bel pacchetto accattivante, si tratta di pensarli sin dall’inizio in modo che siano più rispondenti alle attese dei tuoi lettori .

Secondo la mia esperienza questo significa usare le parole che loro userebbero, fare similitudini che aiutino a capire concetti nuovi, e così via. In questo modo -l’ho sperimentato più volte- sarà anche più facile posizionare il blog su Google : ricorda che la gente fa le ricerche usando le parole che le sono più naturali e immediate, sei tu che devi fare lo sforzo di farti capire (e trovare).

Ma non penserete che Enzo Biagi scrivesse di getto quelle domande all’apparenza semplici ma così chiare e pungenti, no?

Certo l’esperienza conta ma ci sono tante tecniche, accorgimenti, stili di scrittura che si possono imparare e usare, se l’argomento vi interessa vorrei tornarci sopra con qualche post più approfondito… che ne dite?

Un commento:

  1. il fatto che enzo biagi sia arrivato fin lì non è garanzia di qualità del suo operato, però nel suo caso è stato più che un bravo giornalista. Esser chiaro, lucido, saper esprimere chiaramente le proprie opinioni, criticabili, per carità, ma chiare e semplici, raffinate e semplici e nuovamente chiare.

    Non è una dote innata, son sicuro che ci ha lavorato molto sopra.
    Io ho pubblicato una sua intervista sulle menzogne che girano su di lui.

    Intervista a enzo biagi

Rispondi