I migliori plugin WordPress per SEO e posizionamento nei motori di ricerca

Questo post nasce da una interessante discussione nata oggi nel forumGT.

Un utente chiede un elenco dei migliori plugin WordPress per il SEO e l’ottimizzazione per i motori di ricerca, vorrebbe un elenco “ragionato”, “selezionato” perchè, dice “si sentono solo liste dei migliori 15, 40, 80 plugin che poi alla fine non servono a nulla”

La mia risposta, in estrema sitesi è stata:

il miglior plugin per il posizionamento è… Nessun Plugin.

No, in realtà questa è una forzatura,  ecco il testo reale (lo edito un po’ così è comprensibile anche da chi non ha letto tutto lo scambio sul forum).

Voi cosa ne pensate a proposito?

Adesso dirò una cosa che farà rizare i capelli in testa a più di uno…
Togli tutto e lavora sui tuoi contenuti e sulle tue relazioni, non appoggiarti a nessun plugin

Bene adesso che ho esagerato un po’… provo a giustificare le mie affermazioni.

Innanzitutto io normalmente uso:

e basta.

Secondo me è l’approccio sbagliato quello di cercare i plugin che servono, nessuno di questi fa nulla in automatico, semplicemente ti offrono più possibilità di personalizzare il contenuto (visibile o no) della tua pagina.

Quindi tralasciando XML sitemap (che fa 1 cosa, la fa bene… e che poi serva la sitemap è materia di discussioni…), il resto è chiedersi, per ogni pagina, ogni post: “per quali parole chiave voglio che si posizioni“?

Sarà sulla base di queste parole chiave che scriverò il titolo, che personalizzerò il permalink e che aggiusterò il testo dell’articolo. Sarà su questa base che aggiungerò i tag e sceglierò la giusta categoria.
E fin qui non mi è servito nessun plugin.

Poi cercherò di ottenere linkback con le giuste parole chiave: e anche qui non mi servono plugin… ma solo tanta pazienza, un buon lavoro di “relazioni”, social network, article marketing ecc…

Poi, in effetti, plugin come All In ONE SEO o HeadSpace2 ti permettono di specificare con maggiore “raffinatezza” alcuni parametri, per esempio: differenziare il title della pagina html dal titolo dell’articolo, usare un testo specifico per la description html e così via.
Non dico che non servano, io per primo ne faccio uso, ma voglio sottolineare che il grosso del lavoro lo puoi fare senza e soprattutto che lo devi FARE TU… questi plugin ti offrono solo lo strumento per operare 😉

[…]

Quella che ti ho riportato è solo la mia personalissima esperienza

Stefano

E voi, amici di lunga data e WordPressManiaci come me, cosa ne pensate?

Adesso dirò una cosa che farà rizare i capelli in testa a più di uno…
togli tutto e lavora sui tuoi contenuti e sulle tue relazioni, non appoggiarti a nessun plugin

Bene adesso che ho esagerato un po’… provo a giustificare le mie affermazioni.

Innanzitutto io normalmente uso:

e basta.

Secondo me è l’approccio sbagliato quello di cercare i plugin che servono, nessuno di questi fa nulla in automatico, semplicemente ti offrono più possibilità di personalizzare il contenuto (visibile o no) della tua pagina.

Quindi tralasciando XML sitemap (che fa 1 cosa, la fa bene… e che poi serva la sitemap è materia di discussioni…), il resto è chiedersi, per ogni pagina, ogni post: “per quali parole chiave voglio che si posizioni”?

Sarà sulla base di queste parole chiave che scriverò il titolo, che personalizzerò il permalink e che aggiusterò il testo dell’articolo. Sarà su questa base che aggiungerò i tag e sceglierò la giusta categoria.
E fin qui non mi è servito nessun plugin.

Poi cercherò di ottenere linkback con le giuste parole chiave: e anche qui non mi servono plugin… ma solo tanta pazienza, un buon lavoro di “relazioni”, social network, article marketing ecc…

Poi, in effetti, Plugin come All In ONE SEO o HeadSpace2 ti permettono di specificare con maggiore “raffinatezza” alcuni parametri, per esempio: differenziare il title della pagina html dal titolo dell’articolo, usare un testo specifico per la description html e così via.
Non dico che non servano, io per primo ne faccio uso, ma voglio sottolineare che il grosso del lavoro lo puoi fare senza e soprattutto che lo devi FARE TU… questi plugin ti offrono solo lo strumento per operare 😉

Dei plugin che tu elenchi io terrei solo XML sitemap e ALL in ONE (ovviamente anche Akismet… che non c’entra nulla col SEO…)

Qui poi ci sono super-guru del posizionamento che ti sapranno dare certamente consigli migliori.
Quella che ti ho riportato è solo la mia personalissima esperienza

Stefano

30 commenti:

  1. io concordo in pieno, i plugin non indicizzano i siti in automatico, ma ti aiutano.
    xml sitemap e all in seo pack per quanto mi riguarda sono sufficienti 🙂

  2. Io personalmente sono per CONTENUTO CONTENUTO CONTENUTO.
    Sitemap come strumento, ma poi la vera differenza sta nel contenuto.
    Anche la sintassi del title e del description devono rispondere alla struttura di contenuto che hai deciso di seguire.
    Con il vantaggio che potrai avere la metà di lettori di un sito “seodopato”, ma almeno ti leggeranno con interesse.

  3. Interessante il tuo punto di vista.
    Riflettendo per quanto mi riguarda, in effetti anche io nei miei blog utilizzo solo i plugin elencati anche da Lauryn e niente di più.

    Lavoro molto sulla creazione di un titolo ad effetto super attack (come direbbe qualcuno in giro per la rete), che provochi la curiosità di leggere l’articolo che sarà poi correlato allo stesso titolo.

    Pongo molta attenzione anche al permalink, in effetti la cosa funziona e non serve molto di più.

    Una volta ottimizzato il titolo e modificato il link permanente, sono più che sicuro che il post si posizionerà nei motori di ricerca (in base al tempo e alla qualità del post).

    Hai fatto bene a far capire che non occorrono decine e decine di plugin (che tra l’altro poi rallentano anhe la stessa piattaforma) per raggiungere un risultato notevole sia in termini di posizionamento che di reputazione on line.

    Per riuscire ad emergere dalla concorrenza bisogna essere originali, nei contenuti, nel tema grafico e nell’approccio personale del blogger.

    I plugin aiutano ma non sono il perno fondamentale del successo di un blog (parere personale).

  4. Concordo pienamente con l’admin e Mirko. Mi rendo sempre più conto che i plugin aiutano senz’altro a facilitarci un pò le cose ma lo sforzo maggiore spetta ai webmaster o ai blogger. Un buon titolo del post, unito ad un giusto permalink, ma soprattutto un contenuto originale, porteranno prima o poi i meritati risultati.
    Ho avuto modo di sperimentare un bel software per il posizionamento e sono rimasto sopreso quando ad esempio lo stesso mi ha suggerito di eliminare alcuni meta automatici inseriti da “All In ONE SEO” (fermo restando che lo reputo un gran bel plugin).

    Grazie a tutti e buona giornata.

  5. Ciao stefano,(ho scritto sull’articolo degli 11 plugin per siti riservati ma forse essendo risalente a maggio non lo avresti letto, ma magari mi sbaglio) post completissimo come sempre, volevo farti una domanda, mi servirebbe un plugin che assolva una sola funzione: vincolare la registrazione al sito al pagamento della quota d’iscrizione, una cosa magari integrata alla fine del form di registrazione tipo con il tasto paypal, che permetta la conferma della registrazione solo se avviene il pagamento, di quelli elencati qual’è il più adatto allo scopo?
    (uso wp 2.8.4 e register plus per la registrazione).

    grazie in anticipo, best regards

  6. Si possono usare tutti i plugIn di questo mondo ma se gli argomenti scarseggiano un blog non prenderà mai piede… purtroppo esperienza personale data da un errore di calcolo iniziale poi corretto!!

  7. Buona sera a tutti!

    Io non la penso così perchè è così!

    Per rimanere nei primi posti bisogna avere prima di tutto buone pagine leggibili da Google e per finire molte visite.

    Faccio un esempio che ho constatato di persona e testato.

    Ogni volta che si riavvia il PC e si riavvia il modem della ADSL, viene assegnato un nuovo IP. Se utilizzi Mozilla o anche Explore ma è molto meglio Mozilla, e lo si imposta in modo da cancellare le tracce del web (questo va ripetuto tantissime volte al giorno), il risultato non tarda arrivare. Poi aggiungo un concetto fondamentale, quando si inserisce l’url della pagina in Google, le parole chiave devono contenere le parole precise che si trovano in alto della medesima per aggevolare la indicizzazione.

    Chiedo scusa per la mia intrusione ma, avendo letto e reputato interessante la discussione ho voluto dire la mia.

  8. Concordo su quanto detto.. Le 4 operazioni basilari che svolgono i plugin seo sono facilmente configurabili lato codice..

    Ultimamente cosa è successo a all in seo pack ? E’ diventato a “pagamento”, obbligo di donazione..?

  9. Concordo su quanto detto.. Le 4 operazioni basilari che svolgono i plugin seo sono facilmente configurabili lato codice..

    Ultimamente cosa è successo a all in seo pack ? E’ diventato a “pagamento”, obbligo di donazione?

  10. Si, All in One Seo ha posto dei limiti alla versione gratuita 🙁
    Beh, prima o poi doveva accadere.

    Concordo, XML Sitemap e headspace2 / all in one. Gli altri plugin servono giusto per un paio di funzionalità in piu’. Il problema, usando molti plugin, resta quello dei continui aggiornamenti di WordPress stesso ( e relativa possibile incompatibilità con plugin vecchi) e la lentezza che ne deriva…

  11. Sono daccordissimo.
    In realtà il SEO non sono altri che una serie di regole da applicare su titolo , paragrafo e articolo per far si che alcune parole, o meglio ancora frasi chiave (1 singola parola può avere anche milioni di risultati)acquistino importanza.Il lavoro poi oltre che sul permalink e l articolo è da fare anche sulle immagini ,nominandole con le stesse parole chiave che si è scelto di risaltare.
    Complimenti per il sito, lo visito spesso!
    ciao

  12. Anch’io sono per il contenuto! un buon plugin si certo è utile ma preferisco sempre pensare al contenuto e poi a tutto il resto!
    e naturalmente un occhio di riguardo a dare una grafica leggera del mio blog in modo da non infastidire il lettore.

  13. Anchio ho cercato tutti i possibili plug-in per indicizzare meglio il sito, ma alla fine il migliore a anche sufficente sitemap è risultato il migliore.
    Videodiretta.it: il web magazine 2.0

  14. salve ragazzi, ho installato platinum seo su wp versione 3.01 col tema mystique.
    Il mio problema è che inserisco descrizione e keywords, ma non vengono visualizzate.
    Dal pannello delle impostazioni mystique c’è anche un flag seo da spuntare e lo ho disabilitato, ma non cambia nulla.
    Forse bisogna studiare bene la pagina seo ma è molto contorta, qualcuno ha la versione in italiano?
    Grazie

  15. ….aggiungo un elemento che può essere utile: wp è installato si nella root principale ma i files e cartelle di sistema sono nella sotto cartella “blog”, però il mistero sta nel fatto che solo le keyword non vengono inserite, mentre nome sito e descrizione si!
    Ho spoulciato anche nel file header del tema e la stringa c’è, ho cambiato anche tema ma non cambia nulla!
    Aggiungo che non ho altri plug seo che possano creare conflitto e spero di non dover fare la noiosa procedura di disattivare uno ad uno i plugin ma spero che qualcuno con il mio stesso problema, mi possa aiutare!
    Grazie in anticipo!
    ciaooo

Rispondi